È la finale dell'Australia's National Rugby League, vinta dai North Queensland Cowboys, e il co-capitano Johnathan Thurston, di origine aborigena, festeggia la vittoria insieme alla figlia Frankie. 

Una scena bellissima ed emozionante, che ha colpito gli australiani e tutto il mondo degli sportivi anche per la bambola di colore in braccio a Frankie; un piccolo e delicato gesto di amore fra etnie che sottolinea un cambiamento forte anche in uno sport che, in Australia, è stato considerato razzista verso gli aborigeni. 

E il fatto che anche il capitano della squadra avversaria fosse un aborigeno è un altro bel segno di integrazione attraverso lo sport.