Curiosità


Ciclismo: Robert Marchand fa il record del mondo a 105 anni

La storia di Robert Marchand potrebbe essere tranquillamente la trama di un bel film. Robert ha 105 anni e il 4 gennaio di quest’anno ha realizzato un nuovo record mondiale nel ciclismo: ha percorso 22 chilometri in 60 minuti, nel velodromo di Saint-Quentin-en-Yvelines, vicino a Parigi. Quando aveva 20 anni, i medici troncarono la sua carriera di ciclista professionista, mettendo in dubbio le sue doti fisiche. Robert non ha mai mollato e da qualche anno sta dimostrando che, con la perseveranza, gli obiettivi si raggiungono. Nel 2012, aveva stabilito il record orario nella categoria delle persone con più di 100 anni e nel 2014 aveva battuto lo stesso record, quando di anni ne aveva compiuti ben 102: in quell’occasione aveva percorso 25 chilometri. Il 4 gennaio ha gareggiato in una categoria creata appositamente per lui, quella degli over 105. "Avrei potuto fare meglio", ha affermato al termine della corsa. "Non ho visto il segnale degli ultimi dieci minuti altrimenti sarei andato un po' più veloce". Véronique Billat, trainer di Marchand è convinta che il Signor Robert possegga un cuore da ragazzino, capace di battere a 140 battiti per minuto, quando normalmente 115 è il massimo per uomo centenario. Dopo il record di gennaio, Marchand aspetta di avere uno sfidante.

Leggi tutto
Ciclismo: Robert Marchand fa il record del mondo a 105 anni

5 nuovi sport da praticare sulla neve questo inverno

L'inverno sta arrivando e per chi ama la neve questa è sicuramente la stagione più bella dell'anno. Se sei uno sportivo ma i classici sport invernali ti stanno venendo a noia, abbiamo la soluzione per te. Qui troverai cinque nuove discipline da praticare in montagna sulla neve questo inverno. Appendi snowboard e scii ai chiodi e buttati in questi nuovi ed elettrizzanti sport. Siamo sicuri che ti divertirai moltissimo!

Ski Running

Partiamo dallo Ski Running. Questa nuova disciplina si basa sulla salita con gli sci ai piedi a velocità molto sostenuta. Sì, hai capito bene! Se non hai paura delle novità preparati ad una corsa decisamente fuori dal comune. Una volta faticosamente raggiunta la cima, la discesa si fa sciando in maniera tradizionale. Dove è possibile praticare lo Ski Running? Praticamente in tutte le location dove si può praticare scialpinismo. 

Balloon Ski

Sei pronto ad ammirare il panorama dall'alto? Bene, perché con il Ballon Ski si vola! Questa disciplina è considerata l'ultima frontiera del fuoripista. Scarponi ai piedi, si sale in mongolfiera con gli sci in mano. La mongolfiera sale in quota e poi ti lascia sulla vetta. Dalla vetta potrai regalarti una discesa di freeride sulla neve freschissima. Dove è possibile provare questa bizzarra disciplina invernale? In Francia diverse località sciistiche si sono attivate per regalare l'esperienza a chi ha voglia di provarla. Ma da qualche anno anche a Cortina d'Ampezzo si può volare in mongolfiera! 

Fat Bike

La Fat Bike ha già da un paio d'anni moltissimi appassionati. Ma di cosa si tratta? La Fat Bike rappresenta l'evoluzione diretta delle MTB. Si tratta di mountain bike dalle ruote "ciccione" ideale per andare sulla neve o su terreni particolarmente sdrucciolevoli. Le sue gomme spesse e a bassa pressione garantiscono perfetta aderenza al terreno e non ti fanno scivolare. Qualcuno dice che basta salire in sella ad una Fat Bike per sentirsi tecnicamente più bravi di quello che si è effettivamente. E allora che aspetti? Salta in sella e scivola giù nella neve! Un'esperienza unica, te lo assicuriamo.

Snowscoot

Sembra una bici ma non è! Lo Snowscoot è una specie di bicicletta, solo che al posto delle ruote ha due piccoli sci. Con lo Snowscoot ti divertirai a scendere a tutta velocità dai pendii delle montagne, in pista ma soprattutto fuoripista. Dovè possibile praticare questa disciplina in sella a questa stravagante bicicletta? In Ticino e a Tignes, in Francia si sono organizzati molto bene. Qui potrai noleggiare lo Snowscoot e divertirti come un matto sulla neve! 

Yeski

Che cos'è questo attrezzo dal nome bizzarro? Lo Yeski è stato ideato qualche anno fa in Germania ed è composto da un mono sci di una lunghezza compresa tra i 90 e 150 centimetri, ancorato  a un sellino di legno con maniglie. Per praticare lo Yeski si deve salire in quota e una volta raggiunta la vetta, sedersi sul sellino e arrivare fino a valle. Si inizia la discesa da seduti, poi, raggiunta la giusta sicurezza, si sposta il busto all'indietro per prendere velocità. Sì, non è sicuramente una disciplina per tutti. Lo Yeski è da temerari ma se tu ti ritieni tale, il gioco è fatto! 

Leggi tutto
5 nuovi sport da praticare sulla neve questo inverno

I 10 sport più strani del mondo

Ti sei stancato degli sport classici? Non ne puoi più di calcio, pallavolo, tennis e nuoto? Bene, allora dovresti leggere questo articolo. Abbiamo scovato per te 10 sport bizzarri in giro per il mondo. Alcuni sono stati addirittura sport olimpici, comparsi nel corso degli anni per poi sparire velocemente. Dal tiro al piccione alla tosatura delle pecore, dalla battaglia di cuscini al salto in lungo con i cavalli. Sei pronto per intraprendere questo divertente viaggio alla scoperta degli sport più strani del mondo? Uno, due, tre... Via!

Cheese Rolling
Il Cheese Rolling si basa sulla capacità dell’atleta di acchiappare una forma di formaggio che rotola da un pendìo. La competizione sportiva del Cheese Rolling, o “formaggio rotolante”, è basata dunque sulla corsa. Questo bizzarro “sport” viene praticato in occasione di un evento che si tiene una volta all’anno sulla collina Copper nei pressi di Brockworth e Cheltenham, in Inghilterra. I concorrenti devono cimentarsi in una corsa inseguendo una forma di formaggio che rotola lungo il ripido pendìo. Vince chi per primo riesce ad acchiappare il formaggio. La velocità della discesa del formaggio può arrivare a 110 km/h

Tiro al piccione
Nelle olimpiadi del 1900 si giocò una variante del tiro al piattello. Al posto del classico piattello si utilizzarono piccioni vivi. Sì, hai capito bene. Obiettivo di questo strano sport era quello di colpire il numero più alto di piccioni. Durante la gara furono uccisi in tutto oltre 300 piccioni. Fu subito chiaro a tutti che questa disciplina fosse troppo violenta e si optò per sostituire i piccioni vivi con l’attuale piattello. 

La tosatura delle pecore
La tosatura delle pecore è uno strano sport praticato in Nuova Zelanda. Forse il motivo risiede nel fatto che in Nuova Zelanda vivono 4 milioni di persone e 40 milioni di pecore. Nel 1994 si decise che la tosatura delle pecore poteva diventare uno sport e così fu. Ogni anno a Masterton sono organizzati i “campionati del mondo di tosatura delle pecore” . Partecipano a questa disciplina molti irlandesi, inglesi, australiani, sudafricani e ovviamente neozelandesi. Il record mondiale attuale appartiene ad un ragazzo irlandese, il quale è riuscito a tosare in 8 ore ben 749 pecore

Il Kabaddi
Questo sport è stato giocato una sola volta alle olimpiadi di Berlino, nel 1936. Anche se non ha avuto il successo sperato alle Olimpiadi, il Kabaddi è uno sport ancora popolare in molti paesi, tra cui l’India. Cerchiamo di capire meglio in cosa consiste questa bizzarra disciplina. Il gioco prevede l’esistenza di due squadre. I giocatori di una squadra si dispongono in modo da formare una sorta di parete umana mentre l’altra, dalla parte opposta del campo, deve rompere la formazione inviando un solo giocatore. Il giocatore ha il compito di scagliarsi violentemente contro questa parete umana. La particolarità è che questo attaccante deve "attaccare" la parete umana senza respirare. Un gioco sicuramente bizzarro, non trovi? 

l salto in lungo con i cavalli
Forse questo sport può essere considerato lo sport olimpico più assurdo della storia. Il salto in lungo con i cavalli comparve alle Olimpiadi di Parigi nel 1900. Se a saltare in lungo fossero stati i cavalli, non ci sarebbe stato niente di strano. Non sarebbe poi così diverso da molte discipline di oggi che vedono i fantini, in sella ai cavalli, intenti a saltare ostacoli più o meno alti. Purtroppo coloro che idearono questo sport, avevano deciso che a gareggiare dovessero essere cavalli contro uomini. E’ inutile dire che i cavalli vinsero tutto senza durare troppa fatica e così questo sport fu prontamente rimosso dalle Olimpiadi e non fu praticato neanche al di fuori dei giochi olimpici. 

Battaglia di cuscini per donne
La battaglia di cuscini per sole ragazze è nata in Canada, a Toronto, nel 2004. Le concorrenti si trovano a combattere a colpi di cuscino su un campo simile a un ring di pugilato o di wrestling. Esistono tornei in diverse città tra cui Montreal, New York e appunto Toronto. La durata del combattimento è di “soli” cinque minuti. La vittoria viene decretata per abbandono e per KO dell’avversario oppure per intervento dell’arbitro. Se conclusi i cinque minuti nessuna delle lottatrici ha ceduto, all’arbitro è data l’ardua sentenza. L’unica “arma” prevista dal gioco è il cuscino. Sembra divertente, che te ne pare? 

Hockey sui pattini a rotelle
Questo sport comparve una sola volta alle Olimpiadi del 1992. Le regole del gioco sono molto semplici. Sono sostanzialmente le stesse regole dell’hockey con l’unica differenza che non si gioca su un campo ghiacciato ma con i pattini a rotelle, su qualsiasi tipo di terreno, purché sia liscio. Nonostante in molti paesi sia uno degli sport più seguiti, l’Hockey su rotelle fu tolto dalle Olimpiadi perché ebbe molto meno successo rispetto all’Hockey giocato sul campo ghiacciato. 

Car Soccer 
Questo bizzarro sport prende spunto dal calcio ma a giocare a pallone non sono calciatori in campo. A Car Soccer, come si intuisce dal nome, si gioca a pallone a bordo della propria auto. Come nel calcio classico sono due le squadre che si sfidano in campo. Le squadre sono composte da sei vetture ciascuna e l’obiettivo è quello di spingere il pallone con le auto nella porta avversaria. Questo sport, chiaramente, rende molto felici i carrozzieri. 

Corsa delle sedie da ufficio
Ogni anno, in Germania, si gioca la Bürostuhlfahren. Ti stai chiedendo di cosa si tratta? Beh, te lo raccontiamo subito. E’ una gara di velocità, una corsa sulle sedie da ufficio. Sì, hai capito bene. Ci si lancia a gran velocità seduti sulle classiche sedie con le rotelle. La sfida è a due a due. Vince chi taglia per primo il traguardo. Oltre alla velocità è premiata l’originalità nell’addobbare la propria sedia da competizione. Largo alla fantasia!

Corsa con moglie in spalla
La corsa con la moglie (fidanzata/amica va benissimo lo stesso) in spalla è uno sport molto faticoso praticato in Filnlandia, in Estonia e in Inghilterra. Obiettivo del gioco è trasportare la donna sulle spalle attraverso un percorso di 253,5 metri, pieno d'ostacoli. Si aggiudica la vittoria la coppia che per prima taglia il traguardo. Il peso di minimo della donna è 49 Kg. Se dovesse essere più leggera, la si zavorra per raggiungere il peso consentito. Se la donna cade a terra, alla coppia vengono assegnati 15 secondi di penalità. La gara si svolge ogni anno all’inizio di luglio e chi vince si aggiudica, oltre al titolo Mondiale e all’iscrizione al Guinness dei Primati, un quantitativo di birra equivalente al peso della moglie!

Leggi tutto
I 10 sport più strani del mondo

Halloween Run: una corsa terrificante

Halloween è alle porte, sai già come festeggiare? Se ti sei stancato del solito “dolcetto o scherzetto?”, se il classico giro in centro vestito da zombie non ti soddisfa più, se di serate in discoteca con ragni, ragnatele e mummie, ne hai già fatte abbastanza, esiste un evento pensato per te. Quest’anno, per Halloween, si cambia tendenza. Quest’anno, la notte del 31 ottobre, si corre! No, non stiamo scherzando. Fidati, una bella corsa rigenerante la notte delle streghe è quello che ci vuole per divertirsi e, allo stesso tempo, liberarsi dallo stress accumulato. 

L’Halloween Run è un’idea diversa dal solito ed estremamente divertente che ti farà vivere un’esperienza da incubo nella notte più paurosa dell’anno. Sono molte le città in cui si organizza la corsa del 31 ottobre. Di solito vengono proposte due opzioni: un percorso più breve, che non supera i 3 km, e uno invece un po’ più spinto, che arriva anche ai 5-7 km. Puoi decidere di andarci con la compagnia di amici o insieme alla famiglia, all’Halloween Run, nessuno è escluso! Sei pronto a dare una svolta al tuo Halloween? Segui questi semplici consigli e non potrai sbagliare. 

  1. Per prima cosa pensa ad un travestimento spaventoso ma comodo. Evita costumi troppo abbondanti che potrebbero ostacolarti nei movimenti. La mummia o lo zombie sono una buona idea di travestimento. Meglio evitare cappelli o maschere troppo coprenti, inciampare durante l’Halloween Run è un pericolo quasi certo. 
  2. Se l'ultima volta che hai corso è stato per salire sul tram in partenza, forse un po’ di stretching prima del 31 ottobre non sarebbe una cattiva idea. Per l’Halloween Run non serve essere runner professionista, basta volersi mettere in gioco e stare attenti a non esagerare. 
  3. Il make up, in queste occasioni, è la soluzione migliore. Esagera con il trucco: sangue finto, ferite, pelle tumefatta e il gioco è fatto. Sarai terrificante e libero di correre a perdifiato.

Pronto, partenza, via! Scarpe comode e una buona dose di terrificante fantasia.

Leggi tutto
Halloween Run: una corsa terrificante

Sport & alimentazione

Uno degli aspetti più importanti della preparazione di qualunque sport deriva dalla qualità dell’alimentazione, che deve essere calibrata esattamente sulle caratteristiche dell’atleta, sul tipo di sport praticato, sulla durata e l’intensità dell’allenamento, sul grado di preparazione e sugli obiettivi.

Quanto alimentarsi? 

Per calcolare la quantità di calorie necessarie ad ogni persona occorre valutare età, peso, altezza, sesso, ma anche caratteristiche e intensità della danza praticata. In genere, le donne hanno bisogno di meno calorie, mentre bambini e adolescenti hanno bisogno di risorse per “costruire” il proprio corpo. Il rapporto fra peso e altezza serve, in modo semplice ma schematico, a stabilire il peso forma ideale. In linea generale, per restare nel peso forma, le calorie che vi servono ogni giorno sono:

femmine: circa 40 calorie per chilo di peso

maschi: circa 40/45 calorie per chilo di peso

Se svolgete un’intensa attività sportiva, bisogna aumentare un po’ le calorie. La ricetta del corpo perfetto non esiste, ma seguire le buone regole di alimentazione garantisce sempre un ottimo risultato. Se invece emerge qualche problema di sovrappeso o sottopeso, è utile anche consultare un nutrizionista, un dietologo o un dottore in medicina sportiva

Le regole d'oro

- BEVETE sempre molta acqua, anche se non avete sete: non restate a secco!

- VARIATE molto gli alimenti, per coprire tutti i principi nutritivi

- SCEGLIETE frutta di stagione e verdure fresche, ricche di sali minerali e vitamine, almeno 2 o 3 volte al giorno

- RIDUCETE i cibi confezionati: contengono conservanti e troppi grassi e zuccheri

- MANGIATE con regolarità, ad orari costanti

- MANGIATE lentamente, masticando bene

- EVITATE di eccedere con i pasti e con stravizi per lunghi periodi, come durante le vacanze

- NON SALTATE I PASTI, perché poi il corpo compensa accumulando più grassi

- SCEGLIETE latte oppure succhi di frutta senza zucchero aggiunto

- NON SALTATE MAI LA COLAZIONE: è il pasto più importante della giornata, dopo molte ore di digiuno (e la colazione ideale è latte, frutta e cereali

- MANGIATE poco e spesso; per gli spuntini sono perfetti latte e frutta

- SCEGLIETE carni bianche, pesce e legumi

- EVITATE gli integratori, servono davvero solo in casi veramente limite.

Riassumendo 

Privilegiate: frutta, verdura, legumi, pesce,latte e derivati, carni bianche, olio extra vergine, cereali, acqua

Evitate: merendine confezionate, alimenti fritti, bevande gassate o troppo zuccherate

Consumate poco: carne rossa, cibi piccanti, salumi, dolci

L'alimento completo per lo sport? Il latte, naturalmente!

Leggi tutto
Sport & alimentazione

La Toscana premia lo sport

La regione toscana, dal 1996, premia le imprese sportive degli atleti e delle squadre toscane con il "Pegaso per lo Sport"; dal 2001 al premio è abbinato anche al titolo di Sportivo Toscano dell'Anno, che prima era votata da tutti i cittadini toscani ed oggi da una giuria di giornalisti sportivi. Nel corso degli anni, sono stati premiati gli atleti olimpici e paralimpici, ma anche personalità e istituzioni che hanno si sono dati da fare per sostenere i valori dello sport.

Leggi tutto
La Toscana premia lo sport

I numeri dello sport in Toscana

I primi cinque sport per numero di atleti

Calcio - Tennis -Pallavolo - Pallacanestro - Atletica Leggera

I primi cinque sport per numero di società

Calcio - Ciclismo - Pesca Sportiva e Attività Subacquee - Pallavolo - Tennis

Quanti sono gli sportivi?

Atleti 302.755 - Società 4.302 - Operatori 72.432

Quanti sono gli sportivi tesserati ogni 100.000 abitanti?

8.249

Quante sono le società sportive ogni 100.000 abitanti?

117

*dati Coni 2014

Leggi tutto
I numeri dello sport in Toscana

Condividi questa pagina sui social

Vai alla home