Un progetto per sostenere lo sport in Toscana

Mukki Sport è la nuova grande iniziativa per sostenere lo sport dei giovani e degli appassionati. Il progetto è finalizzato a sostenere eventi, tornei, gare e iniziative sportive, organizzate esclusivamente da associazioni sportivo dilettantistiche.

Come funziona? Basta inserire l'iniziativa della vostra associazione e proporla alla votazione on line del pubblico.

Le dieci iniziative più interessanti e coinvolgenti, quelle che avranno ottenuto più voti, saranno sostenute da Mukki con un contributo di 2.000 euro (20.000 euro complessivi), oltre alla comunicazione in rete e alla presenza del marchio MukkiSport a fianco delle associazioni.

Ultime notizie

Lo sport per ricordare e unire: l'evento di ginnastica dedicato ad Aurora mercoledì 15 giugno 2016 Come si fa a non entusiasmarsi di fronte a un'esibizione di ginnastica? Riuscire a condensare tanta grazia ed esuberanza fisica non è cosa da poco e le specialità di questa disciplina sportiva sono davvero tante; che si tratti di artistica o ritmica, i ginnasti sanno trasformare in emozione qualsiasi gesto sportivo, anche il più complesso. In Toscana, la passione per questo sport è molto forte e a Viareggio, in particolare, la Società Ginnastica Raffaello Motto ha costruito una vera “famiglia” di piccoli e grandi atleti uniti nel segno dello sport e che, quando ricordano una propria compagna scomparsa, sanno farlo in un solo modo: gareggiando. Abbiamo incontrato Donatella Lazzeri, allenatrice più anziana e direttrice tecnica di questa società che ha portato le sue atlete di ginnastica ritmica in serie A1 ed è riuscita a rientrare tra i 10 vincitori di Mukki Sport grazie al Trofeo Aurora Francesconi, l'evento nato per ricordare una delle sue bellissime atlete.Quando si pratica sport, con la propria squadra si forma una grande famiglia; per questo avete deciso di ricordare Aurora con un Trofeo? Nella Raffaello Motto mi occupo di tutti i settori della società (artistica, ritmica, ginnastica per tutti), ed è decisamente così: la tua associazione sportiva diventa un po' come una seconda famiglia. Aurora faceva parte della nostra società (dapprima con la ginnastica artistica e poi con la ritmica) da quando aveva 3 anni. Dopo il tragico evento che l'ha coinvolta, abbiamo deciso di ricordarla con un trofeo perché la sua famiglia ama lo sport in tutte le sue forme. Dalla morte di Aurora, infatti, è nata un'associazione che porta il suo nome  - la Fondazione Aurora Francesconi - con la quale i suoi genitori organizzano eventi sportivi nella città di Viareggio, proprio perché Aurora era molto conosciuta nella nostra città.La ginnastica risente della cassa di risonanza della TV quando ci sono grandi eventi sportivi come le olimpiadi? Da quando la nostra nazionale di ginnastica ritmica può contare sulle straordinarie “Farfalle”, le loro incredibili gesta sportive hanno creato un grande movimento che è riuscito a far conoscere al grande pubblico la ginnastica ritmica. Oltre alle farfalle, anche grazie a grandi eventi possiamo registrare un aumento le iscrizioni. In particolare, da quando la nostra società gareggia in A1 abbiamo potuto contare su una grande visibilità, soprattutto dopo la vittoria al Campionato Italiano d'insieme, che ha creato a Viareggio un grande seguito per la ginnastica.A chi dedicate la vittoria a Mukki Sport? A parte ad Aurora, voglio dedicare la nostra vittoria a tutti i ragazzi che hanno la passione per la ginnastica, ma anche a quelli amano lo sport in genere, perché è un'attività che forma il carattere e il fisico, oltre a favorire la crescita ottimale dei ragazzi. La nostra società ha molto seguito: ci tenevamo moto a conseguire questa vittoria e, grazie al gioco di squadra, ce l'abbiamo fatta. L'evento è andato molto bene e l'intento è di riproporlo tutti gli anni.Info: www.mottoviareggio.it          donatellalazzeri@tiscali.it Leggi tutto
La città come un campo da gioco: un progetto vincente tra sport e integrazione mercoledì 8 giugno 2016 Lo sport ha uno straordinario potere: quello di avvicinare le persone in nome di un obiettivo comune. Quale modo migliore, quindi, di utilizzare la forza aggregante dello sport se non per aiutare chi ha bisogno di integrarsi con una nuova cultura? L'associazione Gli anelli Mancanti onlus, che unisce un gruppo di volontari per tenere corsi di lingua italiana e organizzare varie attività e iniziative – tutte in forma gratuita – a supporto degli stranieri, ha creato un evento sportivo, Todos Bomber, che domenica 29 maggio 2016 ha portato in Piazza Tasso a Firenze oltre 200 ragazzi di varie nazionalità impegnati in Tornei di Calcio a 5, Basket, Ping Pong, Pallavolo. Francesca Di Giuseppe, de Gli Anelli Mancanti, ci ha raccontato qual è la forza di Todos Bomber, l'evento rientrato tra i 10 vincitori di Mukki Sport.Quanto è forte il potere di integrazione dello sport? È fortissimo, per questo abbiamo deciso di fare questo genere di iniziative in collaborazione con UISP. Dato che siamo un'associazione che ha a che fare quotidianamente con i richiedenti asilo e i migranti, lo sport, dopo la lingua, è un elemento aggregante e di integrazione immediato, per questo abbiamo pensato che potesse essere utile e bello realizzare un evento nel cuore della città, soprattutto in una zona molto vissuta dai cittadini dove la commistione delle culture è molto forte.Una piazza di Firenze invasa dallo sport: come ha reagito la città? La città ha reagito benissimo: noi abbiamo cercato di fare, prima dell'evento, una forte azione di promozione sul territorio, non solo attraverso l'associazione, ma che coinvolgesse in prima persona la cittadinanza, andando a informare sia il Quartiere sia i cittadini singoli, attraverso la promozione dell'evento nelle piazze, per far sì che potessero parteciparvi le persone che frequentano abitualmente quelle zone. Dai cittadini ai ristoratori ai negozi, abbiamo portato avanti un'azione di partecipazione massiva.Vincere Mukki Sport è stato un obiettivo raggiunto. Come avete fatto? La nostra associazione opera sul territorio fiorentino da diversi anni, e ha quindi costruito una rete molto forte che ci ha aiutato a promuovere quest'iniziativa che è piaciuta molto. Quest'anno, riuscire a organizzare Todos Bomber in maniera ancora più estesa, anche grazie al contributo di Mukki, ha fatto da traino alla sua diffusione sui social. Le persone che normalmente ci seguono e collaborano con noi hanno diffuso sin da subito e in maniera spontanea tra i loro contatti l'informazione della partecipazione a Mukki Sport, in modo da dare continuità a questo evento – che è già stato fatto lo scorso anno - che speriamo si ripeta ancora ,perché l'iniziativa piace al pubblico e funziona bene.Info: www.anellimancanti.com         info@anellimancanti.com         www.facebook.com/Anelli-Mancanti-331111196933472 Leggi tutto
In sella a una bici per scoprire il mondo facendo sport martedì 7 giugno 2016 Dopo aver imparato a camminare e nuotare, quando si diventa gradi la bicicletta è il primo mezzo di trasporto che possiamo guidare. Superate le prime difficoltà iniziali, ecco che già da bambini assaporiamo uno straordinario senso di libertà, grazie a quelle due ruote che ci permettono di fare i nostri primi piccoli spostamenti. Con il passare del tempo, scopriamo che a bordo di una bicicletta possiamo andare alla scoperta del mondo che ci circonda: che noi siamo atleti o semplici amanti delle due ruote, basta un po' di allenamento ed eccoci - una pedalata dopo l'altra magari in compagnia dei nostri amici - pronti ad andare molto lontano. Proprio il ciclismo è lo sport di uno dei 10 eventi vincitori di Mukki Sport; per questo abbiamo parlato con Duccio Masini, presidente della ASD Cascine del Riccio Bike Team, che ha organizzato la Granfondo “Colli del Chianti”.Qual è la caratteristica che rende il ciclismo così amato in Toscana? Il ciclismo è innanzitutto uno sport popolare, e il territorio della nostra regione lo rende ideale per andare alla scoperta delle colline e dei bellissimi paesaggi che abbiamo. Nonostante sia molto faticoso, il ciclismo permette di andare alla scoperta dei luoghi stando insieme ai propri compagni di squadra. In prima persona, a bordo della mia bicicletta ho imparato a conoscere scorci nuovi e inediti della Toscana insieme al mio gruppo, composto da amanti di questo sport di varie fasce d'età che lo praticano senza fini agonistici, ma al solo scopo di stare insieme facendo, al contempo, attività fisica. Una delle caratteristiche che rendono il ciclismo molto seguito, è che lo si può praticare a tutti i livelli e a tutte le età, facendo convivere varie generazioni in maniera armoniosa.Al vostro evento hanno partecipato solo ciclisti o anche semplici appassionati di questo sport? La partecipazione alla Granfondo è stata cospicua e, dato che l'evento era abbastanza articolato - con 3 percorsi, punti ristoro e pasta party finale - l'organizzazione è stata coadiuvata da 40 volontari che ci hanno aiutati nella sua realizzazione; senza l'aiuto dei nostri familiari e dello staff del circolo “La Rinascente” non saremmo riusciti a farcela. La Granfondo non aveva fini agonistici, per questo abbiamo premiato le squadre in base al numero di atleti e al percorso fatto, senza stilare una vera e propria classifica agonistica. Tra i percorsi, c'era anche una scalata di gruppo per valorizzare la forza della squadra premiando quella che è arrivata in vetta in maniera più compatta.Il ciclismo è più o meno duro di Mukki Sport? Mukki Sport è stata una lunga maratona; sono stati due mesi davvero intensi che ci hanno visti super impegnati per cercare di racimolare i nostri voti, sudati uno a uno: una sfida decisamente più dura di una gara in bicicletta! Anche a causa della durata della votazione, è stato difficile mantenere la posizione conquistata, proprio come in bicicletta: anche se fai una buona partenza non è detto che tu riesca a mantenere il ritmo. Fortunatamente, una buona fetta della squadra è composta da tassisti, che sono stati fondamentali per farsi aiutare da una buona fetta di pubblico.Info: www.cdrbiketeam.it          info@cdrbiketeam.it Leggi tutto
Archivio notizie MukkiSport
Scopri tutti i progetti

Mukki, da sempre, sostiene lo sport